Consigli e guide di viaggio in Italia e non solo…

Moena, un pittoresco paesino della Val di Fassa

Posted by on 26 set 2014 in Cosa vedere in Italia | 0 comments

Moena, un pittoresco paesino della Val di Fassa
Share Button

Situata in provincia di Trento, a poco meno di 2.000 metri sopra il livello del mare, Moena è una delle stazioni sciistiche più famose del nord Italia e il centro urbano più popoloso della Val di Fassa.

1257430293_1256138218D-0552-moena

Il pittoresco paesino, incastonato in una valle dolomitica, è impreziosito da caratteristiche casette colorate, pittoresche chiese con tetto a punta e piccole caffetterie, decorate seguendo i dettami dello stile tirolose.

Moena_376-03-42-52-1267Tutto ciò che vedrete a Moena non potrà che farvi innamorare. Lo splendido paesino, circondato da imponenti montagne, offre tutti i comfort e, per quanto piccolo, è ricco di attrazioni. Per quanto riguarda agi e relax, Moena offre la più ampia scelta in fatto di soluzioni alberghiere. Spesso ospitati all’interno di affascinanti baite, gli hotel di Moena sono lussuose strutture a quattro e cinque stelle o più modesti – ma non meno confortevoli – edifici a tre stelle. I prezzi, simili a quelli di tutta la zona, oscillano intorno agli ottanta euro a notte durante i periodi di alta stagione. Come la maggior parte degli alberghi della provincia di Trento, affollati principalmente nel periodo natalizio e durante l’estate, le strutture ricettive di Moena offrono anche sale relax, zone fitness, spa e percorsi benessere. Per la scelta del vostro hotel ideale affidatevi a Expedia.it. Per la decisione finale prendete in considerazione non solo i servizi offerti e le tariffe, ma anche la posizione in cui è collocata la struttura. La decisione migliore è quella di alloggiare nel cuore del paesino, a pochi passi dai ristoranti più rinomati e dalle più importanti attrazioni turistiche. Prenotando con un po’ di anticipo potrete certamente accaparrarvi una stanza con terrazza panoramica ad un prezzo vantaggioso.

Parco-giochi-MoenaPernottando nel centro di Moena potrete facilmente raggiungere a piedi alcuni dei capolavori storico-artistici della località trentina. Tra questi riveste una particolare importanza la suggestiva Chiesa parrocchiale di San Vigilio, dedicata al patrono del paese e principale luogo di culto. L’edificio, riconoscibile per i pittoreschi tetti a punta e l’alto campanile, risale all’anno Mille ma è stato più volte rimaneggiato nel corso dei secoli. Il risultato finale è un’affascinante costruzione in stile gotico, con interni decorati secondo lo stile liberty della prima metà del Novecento. La chiesa ospita, inoltre, diverse tele, tra le quali alcune particolarmente preziose, realizzate da Valentino Rovisi, discepolo del Tiepolo. Poco distante dalla Chiesa di San Vigilio di trova, inoltre, l’antichissima Chiesa di San Volfgango, anch’essa custode di meraviglie artistiche risalenti al Cinquecento e al periodo barocco.

Le bellezze di Moena non consistono solo nel suo patrimonio artistico e in quello, forse ancor più affascinante, della natura. Si tratta infatti, come dicevamo all’inizio, innanzitutto di una meta prediletta da turisti appassionati di sport. Moena è primariamente una destinazione turistica invernale, che deve la sua fama alla presenza di diversi Km di piste e numerosi impianti di risalita. La conformazione territoriale, particolarmente fortunata, l’ha resa negli anni la location ideale per manifestazioni sportive di rilevanza internazionale. Tra queste competizioni di sci di fondo come la celebre Marcialonga che, dalla piana di Moena, conduce a Predazzo. La gara si disputa ogni anno durante l’ultima settimana di gennaio.

Moena-di-seraMoena è, infine, la destinazione vacanziera ideale per chi sente la necessità di rilassarsi e desidera tornare, almeno per qualche giorno, in contatto con la natura. Insieme ad altre ventotto paesini, Moena fa infatti parte delle cosiddette “perle alpine”, il cui scopo è quello di promuovere la filosofia del soft mobility. Il progetto, nato nel 2006, prevede la diffusione, nelle aree interessate, di mezzi di trasporto pubblico ecologici e di ampie zone pedonali, che permettano di raggiungere le maggiori destinazione di interesse turistico senza dover ricorrere all’automobile. Un’idea affascinante che rende Moena una meta suggestiva e pittoresca e, soprattutto, green.

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>