Consigli e guide di viaggio in Italia e non solo…

Cosa vedere a Trapani

Posted by on 23 nov 2012 in Cosa vedere in Italia | 0 comments

Warning: file_exists(): open_basedir restriction in effect. File(/home/turismoi/public_html/wp-content/uploads/et_temp/trapani6-300x182-18877_178x178.jpg) is not within the allowed path(s): (/var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/:.:/tmp/) in /var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/wp-content/themes/Feather/epanel/custom_functions.php on line 1008 Call Stack: 0.0001 645568 1. {main}() /var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/index.php:0 0.0002 652320 2. require('/var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/wp-blog-header.php') /var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/index.php:17 0.8474 53354656 3. require_once('/var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/wp-includes/template-loader.php') /var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/wp-blog-header.php:16 0.9160 54110536 4. include('/var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/wp-content/themes/Feather/single.php') /var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/wp-includes/template-loader.php:74 1.2373 55077616 5. print_thumbnail() /var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/wp-content/themes/Feather/single.php:22 1.2375 55081448 6. et_resize_image() /var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/wp-content/themes/Feather/epanel/custom_functions.php:326 1.2545 55089824 7. file_exists() /var/www/reteblog2/turismoitaly.it/public_html/wp-content/themes/Feather/epanel/custom_functions.php:1008 Cosa vedere a Trapani
Share Button

cosa vedere a trapaniTrapani è una stupenda città siciliana dalle mille sfaccettature, qui non mancano arte, storia, cultura e molto divertimento. Tantissime sono le chiese da visitare in città; in via Pepoli, a est della città,  spunta l’ampio complesso dell’Annunziata che è il maggiore monumento della città. Nella parte posteriore  dell’altare maggiore si trova la Cappella della Madonna alla quale si ha accesso superando un grande arco del Rinascimento che è stato chiuso da una griglia in bronzo del 1591.

Qui vicino si trova altresì l’ex convento che oggi dà alloggio al primo museo della città, il “Museo Pepoli”. Il centro storico è però veramente pieno di fantastiche chiese tutte da visitare, come ad esempio la chiesa di San Francesco d’Assisi, la chiesa dei Cappuccini, la chiesa di San Pietro e quella del Purgatorio, situata nella piazza che possiede lo stesso nome. Molto affascinante è la Cattedrale che si trova  in corso Vittorio Emanuele, e che è stata intitolata  a S. Lorenzo e costruita nel XVII secolo su un antecedente edificio del 1300.  Una delle strade più interessanti del centro abitato è via Garibaldi attorniata da palazzi e chiese del 700, tra cui vengono a galla Palazzo Riccio di Morana, incorniciato da statue, Palazzo Milo e la Badia Nuova  o meglio conosciuta come S. Maria del Soccorso,  una delle chiese più remote della città.

Il palazzo che spranga in maniera spettacolare la via è Palazzo Senatorio (o Cavarretta),  la cui parte anteriore è su due ordini cadenzati da colonne e sculture ed è circondata da due orologi giganti. Di fianco a questo si trova la Torre dell’orologio che ha origini risalenti al 1200.
Si deve assolutamente far visita a via Libertà, dove si scoprono la chiesa del Carmine, che riprende il Rinascimento e  fondata dai Padri Carmelitani, Palazzo Fardella e Palazzo Sanseverino. Meta di lunghe passeggiate dono strade principali come Via G.B. Fardella, che va quasi attraverso tutta la città, e Corso Vittorio Emanuele. specialmente la sera, le vie si riempiono di persone che vive delle occasioni nei differenti locali della città. Di certo non bisogna dimenticare il fantastico mare che delizierà i turisti provenienti da ogni parte del mondo.

 

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>